©  Carmen Ezgeta

Upoznao sam te okrutnu na rastanku.
Vidjeh te kako odlazis
kao vojnik koji u smrt ide
bez milosti za onog koji ostaje.
Nikakvu mi nadu nisi ostavila.
U tome casu nisam imao
snage da te pogledam.

Od tebe, zatim, ni glasa vise, samo tvoja slika,
neumorni drug, i tvoja sutnja
zastrasujuca kao bunar bez dna.
Zanosim se da bi me ponovo
mogla zavoljeti
i trazim te i cekam da se vratis,
da bih te vidio izmijenjenu
i ljutit ces se na me
sto sam se usudio da ti prkosim
u ljubavi i sasvim nepotrebno.

Ti conobbi crudele nel distacco.
Io ti vidi partire
come un soldato che va alla morte
senza pietà per chi resta.
Non mi lasciasti nessuna speranza.
Non avevi, in quel punto,
la forza di guardarmi.

Poi più nulla di te, fuorché il tuo spettro,
assiduo compagno, il tuo silenzio
pauroso come un pozzo senza fondo.
Ed io m'illudo
che tu possa riamarmi.
E non fo che cercarti, non aspetto
che il tuo ritorno,
per vederti mutata, smemorata,
aver noia di me che oserò farti
qualche amoroso e inutile dispetto.

Okrutni oprostaj -  Crudele addio

Vicenzo Cardarelli